nuovo sito! 
Torino, 23/01/2021   nuovo sito! 
La Casa Delle Note

Scheda Articolo

Titolo: L'ITALIA SI E' ROTTA

Autore: GIAMPAOLO PANSA Editore: RIZZOLI

Formato: libro 

Descrizione: "Il nostro è un Paese perduto. Travolto dalla cattiva politica, da partiti e governi incompetenti e corrotti dalla brama di potere. Sempre più diviso tra ricchi e poveri. Guastato dalle ruberie di personaggi pubblici e privati e dall'inosservanza delle leggi da parte di molti. In questi ultimi anni mi sono sempre più spesso domandato: che cosa ci accadrà domani? I miei ultimi lavori guardavano al passato, questo si spinge nel futuro". Con queste parole dolenti Pansa avrebbe iniziato questo libro rimasto incompiuto e nel quale descrive con ferocia l'Italia sottosopra che intravvedeva. Un Paese dove i vecchi sono le prime vittime degli effetti nefasti della crisi politico-economica. Insieme agli italiani onesti e alle donne, vittime di mariti e compagni violenti. Il narratore è un giornalista settantenne che vive a Roma e racconta la deriva dell'Italia a cominciare dal 2020, anno bisestile e maledetto. Tra grandi bufere invernali, estati torride e una crisi economica senza uguali, l'Italia appare un territorio abbandonato a se stesso. Il finale è a sorpresa, perché anche nelle grandi crisi si nasconde sempre qualche fermento nuovo e inaspettato. “Il nostro paese è perduto. Travolto dalla cattiva politica, da partiti e governi incompetenti e corrotti, sempre più diviso tra ricchi e poveri, guastato dalle ruberie compiute da personaggi pubblici e dall’inosservanza della legge. In questi ultimi anni mi sono sempre più spesso domandato: che cosa ci accadrà domani? I miei ultimi lavori guardavano al passato, questo si spinge nel futuro.” Con queste parole dolenti Pansa descrive con ferocia il mondo sottosopra che ci aspetta. Un Paese dove i vecchi sono le prime vittime degli effetti nefasti della crisi politico-economica. Il protagonista è un vecchio giornalista settantenne che abita a Roma e racconta la deriva dell’Italia a cominciare dall’inverno 2020. Grandi bufere invernali, estati torride, l’Italia è un territorio abbandonato a se stesso, i politici sono delle macchiette in preda al caos, i vecchi, come il narratore, sono in balìa di attentati teppistici. Con un finale a sorpresa, perché nelle grandi crisi si nasconde sempre qualche fermento nuovo e inaspettato.

disponibilità immediata
EUR 18,00 RICHIEDI INFO! CLICCA QUI PER PRENOTARE QUESTO PRODOTTO!

qui puoi acquistare con la Carta del Docente e 18app  
condividi con:
facebook
 
twitter
 
google+
 
skype
 
whatsapp
 
telegram
 
email